Visual Merchandising

Piccoli accorgimenti “visivi” possono trasformare un negozio anonimo in uno store attraente, fare aumentare le vendite e invogliare i clienti a tornare

Il Visual Merchandising è un insieme di tecniche che favoriscono l’incontro tra prodotto e consumatore, concorre a dare al prodotto un ruolo attivo di vendita attraverso la sua presentazione e la sua contestualizzazione per ottimizzare la sua redditività, rispettando l’immagine dell’insegna.

Per la creazione di questi tecniche, vengono utilizzati i 5 sensi che l'uomo ha a disposizione:

  • Vista: è la più importante in quanto giunge per prima al consumatore, tutto deve essere ben visibile con uno sguardo;
  • Udito: l'utilizzo di musiche o suoni che rappresentino la filosofia della marca;
  • Olfatto: grazie all'utilizzo di fragranze si stimolano i ricordi limbici nel cervello del consumatore;
  • Tatto: fondamentale per poter abbattere la barriera tra consumatore e produttore; tutta la merce deve essere "toccabile", dall'abbigliamento al tecnologico;
  • Gusto: grazie alla possibilità dell'assaggio si avvicina il prodotto al consumatore.